PlayStation 6 e nuove Xbox: il chip per le console è già in lavorazione?

PlayStation 6

Di certo annunci di lavoro come quello che è stato pubblicato su LinkedIn da parte di AMD colpiscono molto i giocatori più appassionati. L’azienda di produzione, infatti, ha fatto sapere di essere alla ricerca di una nuova figura professionale nel ruolo di System-on-Chip Verification Engineer, una persona che sarà inserita all’interno del gruppo di lavoro che ha avuto modo di occuparsi di progettare il processore delle console PS5 e Xbox Series S ed X.

In sviluppo i chip di nuova generazione?

L’obiettivo dovrebbe essere proprio quello di avviare la progettazione di chip di nuova generazione. Molti pensano che si potrebbe trattare di chip che sarebbero ospitati proprio nelle future console di Sony e di Microsoft, la PlayStation 6 e le future Xbox della casa di Redmond.

Anche se siamo in un periodo che sta facendo discutere a causa della crisi delle scorte, che riguarda in particolare la PlayStaiton 5 di Sony, ma che interessa in generale un po’ tutto il campo delle piattaforme di gioco, le aziende di produzione si interessano già a quello che potrebbe essere il futuro delle console di gioco.

Naturalmente si tratta di progetti di sviluppo e di produzione che richiedono molto tempo, quindi non aspettiamoci di vedere subito in arrivo i nuovi chip e di conseguenza ulteriori piattaforme di gioco di nuova generazione.

La crisi dei componenti hardware

In ogni caso si continua a discutere di quella che si caratterizza come una vera e propria crisi dei componenti hardware. Secondo Intel, ad esempio, questa situazione potrebbe durare per tutto il prossimo anno e forse anche per parte del 2024.

Proprio in questo contesto si colloca la difficoltà nel reperire, da parte dei giocatori interessati, ad esempio la PS5 di Sony, che si trova ormai in maniera molto rara. Quale sarà il futuro dei videogiochi? Nell’attesa di saperne di più e nella speranza che la situazione diventi migliore nei prossimi mesi, non possiamo che restare aggiornati proprio sui prossimi sviluppi del settore videoludico.