MediEvil PS4: la recensione del gioco

MediEvil PS4

MediEvil PS4 è un gioco uscito di recente che si propone di diventare un prodotto videoludico di successo sulla console di Sony per tutti gli appassionati del genere. Il team di produzione di questo videogame, che può essere considerato un remake della versione uscita precedentemente, ha lavorato per la realizzazione di un gioco che è stato prodotto per mezzo di una revisione completa dal punto di vista tecnico. Dal punto di vista del gameplay non sembrano esserci sostanziali novità rispetto alla versione del videogame uscita ormai parecchi anni fa. Sicuramente un punto a favore per chi vuole rivivere anche sulla recente console di Sony le avventure già sperimentate nel 1998.

La trama, i personaggi e le ambientazioni di MediEvil PS4

Certamente MediEvil PS4 riprende molti aspetti del gioco originale, a partire dalla trama. Ancora una volta siamo alle prese con le vicende di Sir Daniel Fortesque, che decide di sacrificare la vita per la difesa di Gallowmere, contro gli attacchi dello stregone Zarok.

Per prima cosa avremo a che fare in questo nuovo MediEvil PS4 con un tutorial, che a dire la verità ha una durata non molto lunga. Ci troviamo all’interno di una cripta, dove è stato posto il corpo di Sir Daniel Fortesque. Dopo il tutorial ci immergeremo completamente all’interno della vicenda di MediEvil PS4.

Dovremo affrontare circa 20 livelli di gioco, con l’obiettivo di affrontare il perfido Zarok e di difendere ancora una volta il nostro territorio, con molti sacrifici e tenendo conto di tutte le variabili che il gameplay ci presenta nel corso dell’avventura.

Molto coinvolgente anche l’atmosfera che ci propone il gioco, arricchita dalle musiche che riescono veramente ad appassionare i giocatori nel corso dell’avventura. Avremo a che fare con differenti ambientazioni e con numerosi personaggi di diversi tipi.

Ci ritroveremo all’interno di villaggi misteriosi, di foreste con personaggi che si differenziano tra di loro anche per le modalità di attacco, di labirinti, ma anche di luoghi sotterranei molto inquietanti.

Per quanto riguarda i personaggi, non possiamo non citare la presenza di mummie, spaventapasseri e anche folletti. La trama del gioco, grazie anche alla presenza di questi elementi, riesce a coinvolgere non solo i giocatori che avevano già provato ad affrontare questa avventura nel videogame originale, ma anche coloro che si avvicinano per la prima volta al genere e a MediEvil PS4.

Il gameplay del videogioco per PS4

Sono diverse le possibilità che riescono a movimentare l’azione di gioco in MediEvil PS4. Ad esempio una delle azioni da compiere consiste nello sblocco dei calici, che compaiono nel momento in cui si riescono a neutralizzare tutti gli avversari. L’obiettivo dei calici è quello di ottenerli per accedere alla Sala degli Eroi.

Il protagonista del videogame in questo caso potrà avere accesso e potrà contare su differenti strumenti che gli permetteranno di proseguire al meglio nell’avventura. Nella Sala degli Eroi il cavaliere infatti potrà trovare l’ascia, alcune tipologie di arco, spade di vario genere (alcune anche dotate di poteri magici) e vari altri strumenti utili per l’azione di gioco.

Un altro elemento che bisogna assolutamente tenere in considerazione nel corso dell’avventura è costituito dalle bottiglie della vita, che hanno l’obiettivo di migliorare il livello di salute del cavaliere, personaggio principale di MediEvil PS4. In questo modo riusciremo a tenere al meglio sotto controllo i vari danneggiamenti che possono derivare dal caos degli attacchi che a volte bisogna affrontare.

La colonna sonora di MediEvil

Uno degli aspetti positivi che vale la pena sottolineare in MediEvil per la console di Sony riguarda proprio la colonna sonora del gioco. I brani e le musiche sono molto coinvolgenti e rendono l’esperienza del gameplay davvero unica nel suo genere, proprio come avveniva nel caso del gioco originale.

Anche il remake quindi riesce a coinvolgere con la colonna sonora e con un gameplay che risulta davvero interessante per molti aspetti. Per quanto riguarda il doppiaggio, quest’ultimo è in realtà molto simile a quello del gioco originale.

Per concludere

MediEvil nella sua nuova versione per la console di Sony è sicuramente un gioco da provare, che nelle sue meccaniche risulterà molto appassionante specialmente per coloro che avevano già provato il gioco originale.

A questo infatti contribuisce la presenza di un gameplay che è rimasto molto simile a quello del videogame uscito nel 1998. Vi consigliamo, prima di acquistare il prodotto videoludico, di assaporare alcune delle avventure che è possibile sperimentare tramite la versione demo di MediEvil per PlayStation 4.

In questo modo potrete farvi un’idea precisa di ciò che offre il prodotto. Naturalmente però è da dire che il gioco è ben riuscito e che, soprattutto per i nostalgici, sarà davvero un piacere rivivere le avventure del cavaliere che combatte contro l’attacco dei nemici.