GDC 2020 posticipata a causa del coronavirus

GDC 2020

È stata annullata la GDC 2020 a causa della diffusione del coronavirus. Durante gli ultimi giorni diverse aziende di produzione che operano nel settore dei videogiochi avevano deciso di annullare la propria partecipazione all’evento in questione. Per questo motivo, dopo diverse rinunce (ad esempio Sony aveva annunciato già alla metà del mese di febbraio la mancata partecipazione del marchio PlayStation), gli organizzatori dell’evento tanto atteso, che si sarebbe svolto nel mese di marzo, hanno deciso di annullare momentaneamente la fiera.

Il comunicato ufficiale degli organizzatori della GDC 2020

La decisione dell’annullamento della fiera dedicata ai videogiochi, l’edizione della GDC 2020, è stata comunicata dagli organizzatori dell’evento direttamente attraverso il sito internet ufficiale della fiera.

La nota spiega che la decisione è stata presa dal team organizzativo in seguito ad una consultazione con i partner dell’industria dei videogiochi e con la community di tutti i Paesi del mondo.

L’obiettivo sarebbe quello di creare un nuovo evento GDC nel corso dell’estate

In ogni caso, secondo quanto affermano gli organizzatori dell’evento, ci sarebbe l’intenzione da parte del team di realizzare una manifestazione Game Developers Conference più in là nel tempo. Si parla infatti di una possibile fiera videoludica nel corso dei prossimi mesi estivi.

Ne sapremo di più sicuramente nel corso delle prossime settimane. Ricordiamo, però, che attualmente l’evento dedicato ai videogiochi, che avrebbe dovuto svolgersi nel periodo tra il 16 e il 20 marzo 2020 nella città di San Francisco, è stato per ora annullato. Non possiamo fare altro, quindi, che attendere ulteriori informazioni sulle possibili date previste per il nuovo evento in estate.