Dead Cells: la recensione del gioco per iOS

Dead Cells, Dead Cells iOS, giochi iOS

Dead Cells, il famoso videogioco di Motion Twin, dopo il successo riscosso su PC e console, approda anche su iOS (e nei prossimi mesi anche su Android). Uscito lo scorso agosto, Dead Cells si è riuscito ad imporre come uno dei migliori giochi per PC e per console (PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch). Si tratta, infatti, di un gioco capace di coniugare elementi di metroidvania e roguelike, in una grafica molto accattivante e realistica.

L’isola senza nome

Per chi non lo conoscesse, Dead Cells è un gioco ambientato su un’isola senza nome, dove il personaggio interpretato dal giocatore è il cosiddetto “prigioniero”, un umanoide che ha, al posto della testa, una fiamma.

Il prigioniero è immortale: dopo ogni morte, la sua testa si forma nuovamente e il gioco ricomincia di nuovo dalla prigione di partenza.

Per tutti gli appassionati del genere, è davvero una bella notizia sapere che si potrà giocare a Dead Cells anche con il proprio dispositivo iOS (iPhone e iPad) e che, nei prossimi mesi, sarà possibile farlo anche con il proprio device Android. Per farlo sarà sufficiente acquistare il gioco al prezzo interessantissimo di 9,99 euro.

Il prezzo di vendita di Dead Cells per iOS è uno dei punti di forza che, con molto probabilità, ne determinerà il grande successo: si tratta, infatti, del prezzo più basso rispetto a tutte le altre versioni (per PC o per console) del gioco.

Questo prezzo così basso fa riferimento alla versione completa di Dead Cells con tutti i contenuti, senza pubblicità e senza acquisti extra.

I controlli di Dead Cells per iOS

Nella conversione di Dead Cells dalla versione per PC o per console a quella touch pensata per iOS, è evidente che il team francese Motion Twin abbia dovuto considerare diversi aspetti per non appesantire l’esperienza di gioco.

Interessante, a questo proposito, è l’aspetto dei controlli e come i francesi del team abbiano voluto risolvere la questione: si tratta, infatti, di un’interfaccia touch che si basa sull’adozione di tasti virtuali.

A sinistra dello schermo, infatti, si trova lo stick(che può essere fisso o flottante); a destra, invece, ci sono i tasti per replicare le azioni di attacco con i 4 slot per le armi, il salto, la schivata e quello di interazione con gli oggetti.

Nella parte superiore rispetto a questi tasti si trova la mappa mentre, sul lato opposto, sempre nella parte superiore, si trovano i bottoni per curarsi e per usare le abilità secondarie.

La scelta di posizionare tutti questi comandi in questo modo è stata quasi obbligata ed è evidente che, soprattutto durante le prime partite, potrebbe creare, per i giocatori alle prime armi, non poca confusione e difficoltà.

Infatti, Dead Cells, pur potendosi giocare in modalità touch screensenza alcun problema, presenta alcuni limiti difficili da superare, soprattutto nelle fasi di gioco più avanzate e difficili.

Ecco perché il team di Motion Twin ha pensato, oltre alla modalità originale, anche ad un’altra modalità di gioco chiamata “Attacco Automatico”, che gestisce autonomamente l’attacco con un’arma quando ci si trova alla giusta distanza dai nemici.

Inoltre, un altro aiuto dato dal team è la possibilità di scegliere l’opzione che attiva la schivata facendo swipe sullo schermo: per molti, però, questo “aiuto” è poco affidabile e non tanto apprezzato.

I limiti imposti dall’interfaccia touch possono, fortunatamente, essere superati se si ha a disposizione un controller MFi: ad esempio, utilizzando uno Steelseries Nimbus oppure un qualsiasi altro controller di Xbox One e di PlayStation 4, è possibile giocare a Dead Cells quasi come nella modalità originale per Nintendo Switch.

In questo modo si potrà giocare a Dead Cells al 100%, superando i limiti inevitabili che sussistono quando ci si cimenta nel gioco nella modalità touch.

Grafica e aspetti tecnici di Dead Cells per iOS

Per quanto riguarda gli aspetti tecnici, l’esperienza di gioco di Dead Cells per iPhone e iPad non è deludente.

Graficamente, il team di Motion Twin è riuscito a ricreare un mondo cupo utilizzando una vasta gamma di colori, in una varietà di ambientazioni e dettagli realistici che rendono piacevole ripercorrere gli stessi luoghi tante volte dopo ogni morte.

Una critica riguarda l’opzione, attivata di default, “blocca a 30 fps” che, fortunatamente, può essere disattivata per offrire di nuovo fluidità al gioco e ad ogni azione.

In definitiva, la conversione di Dead Cells nella versione per iOS è avvenuta in maniera molto buona e, con un controller, si potrà giocare al gioco come nelle versioni per console o per PC.

Infatti, gli aspetti tecnici e grafici sono molto accattivanti, pur essendoci dei limiti evidenti nei controlli. Nella modalità touch sarà consentita comunque un’esperienza di gioco piacevole e realistica.

Un altro punto di forza del gioco è il prezzo: questa versione, come visto, ha il prezzo di vendita più basso rispetto alle altre.