Call of Duty Mobile: in arrivo il supporto ai controller

Call of Duty Mobile, giochi Call of Duty, controller

Quando un gioco supera un determinato numero di download, vuol dire che le cose stanno andando davvero a gonfie vele. È il caso di Call of Duty Mobile, visto che gli ultimi “report” certificano l’eccellente numero di download della proposta free to play di Activision: è stata infatti raggiunta e superata la quota di 35 milioni, con la stragrande maggioranza degli utenti che si sono detti praticamente entusiasti della nuova proposta.

Call of Duty Mobile non supporta i controller: Activision pronta a risolvere

Sebbene il titolo riscuota davvero degli enormi consensi, c’è anche un dettaglio che alcuni utenti non hanno particolarmente gradito e non hanno mancato di farlo sapere all’azienda produttrice. Call of Duty Mobile non supporta i controller, probabilmente perchè Activision ha immaginato un utilizzo esclusivamente con i controlli touch.

È vero che questa modalità può risolvere la mancanza, ma allo stesso tempo non si può negare che i videogiocatori preferiscono potersi cimentare muniti di controller. L’azienda deve aver ragionato a fondo su questo aspetto, tanto da decidere di informare gli utenti: a breve, infatti, verrà ufficializzato il supporto per i controller. A confermarlo è stato il Vice Presidente della sezione mobile di Activision, Chris Plummer, che è stato intervistato da Hyperbeast.

Chris Plummer conferma che Activision garantirà il supporto

Nel corso dell’intervista, Plummer ha dichiarato che Activision è al lavoro su questa cosa e sono già stati fatti dei test per il supporto dei controller con una parte dell’audience live. Come sottolineato dal VP della divisione mobile, per Activision è molto importante riuscire a mantenere un valido bilanciamento all’interno del gioco: ad esempio sono presenti lobby separate per la battaglia reale in prima persona e quella in terza, dato che esiste questa scelta.

Plummer afferma che Activision potrebbe decidere di implementare una simile soluzione per i giocatori che usano il controller, qualora il produttore lo ritenesse necessario. D’altronde Activision aveva già pensato in partenza di garantire il supporto per i controller – che era effettivamente presente nella versione beta – salvo poi ripensarci.