Ancestors: The Humankind Odyssey è disponibile su PC

Ancestors The Humankind Odyssey, giochi PC, nuovi giochi

La giornata di ieri è stata caratterizzata da una notizia che ha suscitato soddisfazione ed entusiasmo nella platea di videogiocatori. Private Division e Panache Digital Games hanno infatti annunciato l’uscita di Ancestors: The Humankind Odyssey per PC tramite Epic Game Store. L’annuncio ufficiale dell’uscita del titolo è stato dato attraverso un comunicato stampa.

Il gioco consiste nella lotta per la sopravvivenza

Si tratta del primo titolo di Panache Digital Games, lo studio di sviluppo indipendente che il direttore creativo di Assassin’s Creed, Patrice Desilets, ha contribuito a co-fondare cinque anni fa.

Il gioco, che inizia nel mondo di dieci milioni di anni fa e vede come protagonista un ominide, si sviluppa proprio agli albori dell’evoluzione umana: la brutalità dell’ambiente circostante porrà di fronte al giocatore una serie di ostacoli che dovranno necessariamente essere superati per garantire la sopravvivenza dell’uomo e assicurare una discendenza.

All’inizio del gioco l’ominide si trova in una giungla irta di pericoli: tigri con i denti a sciabola, ma anche affamati alligatori e giganteschi pitoni metteranno a serio rischio la vita del protagonista.

Migliorare l’intelligenza, i sensi e le capacità motorie: passaggi determinanti

La sopravvivenza del clan passa anche dalle scelte che verranno fatte durante il gioco. Migliorare l’intelligenza è un fattore determinante, ma lo stesso può dirsi per l’affinamento dei sensi e delle capacità motorie, senza dimenticare l’elevazione dei livelli di comunicazione.

Se le scelte e le azioni andranno nella giusta direzione, ecco che il clan potrà evolversi in una specie più evoluta. Nel corso del gioco si capirà se il clan lascerà un’impronta determinante nella storia o al contrario se verrà dimenticato. Nel corso di un’intervista, Desilets ha detto di sentirsi molto soddisfatto per questo gioco, specialmente perchè è stato raggiunto l’obiettivo di far ricordare che l’essere umano moderno condivide ancora gli stessi istinti primitivi dell’ominide di Ancestors: The Humankind Odyssey.